Tra le numerose correnti artistiche che hanno investito gli anni Sessanta e Settanta del Novecento, è impossibile non menzionare la optical art o op art. Un movimento d’arte astratta in cui giochi di forme e illusioni ottiche destabilizzano le percezioni con accorgimenti grafici capaci di stimolare il coinvolgimento di chi osserva. Le origini dell’optical art riconducono a movimenti artistici come il Neo-impressionismo, il Cubismo, il Futurismo e il Dadaismo. Si ritiene, tuttavia, che sia il Bauhaus ad aver influenzato maggiormente l’op art tramite le sue pratiche costruttiviste.Read More