Prima di diventare calzature iconiche, mules e scarpe sabot hanno intrapreso un percorso evolutivo che ne ha mutato non solo l’estetica, ma anche valore simbolico e funzionalità. Da calzature tradizionali utilizzate in occasioni di grande importanza, le scarpe sabot sono poi divenute prerogativa di alcune categorie professionali, per questioni puramente pratiche e legate alla comodità. Soltanto in seguito i mules da donna si sono affermati in una dimensione nuova, quella della moda: la loro identità ha infatti subito una profonda trasformazione, una conseguenza della natura emulativa del mondo artistico e del fashion. Quest’ultimo, infatti, ha sempre mostrato una forte tendenza a prendere in prestito forme, strutture e pattern dagli indumenti tipici di alcune professioni (dalla giacca finanziera, al tessuto camouflage dei militari).

Read More